LA NOSTRA STORIA-  

LA NOSTRA STORIA-   

LA NOSTRA STORIA
 

Il C.A.L.T. nasce nel 1989, attivandosi con una serie di iniziative di solidarietà finalizzate alla cura e alla prevenzione dei tumori, mettendo a disposizione della Divisione di Oncologia dell’A.O.R.N. “A. Cardarelli” di Napoli una serie di importantissime apparecchiature, tra cui, una camera sterile con la quale l’Ospedale “A.Cardarelli” fu in grado di effettuare il primo trapianto di midollo osseo del Meridione. La C.A.L.T. completò la sua opera donando, nel 1995, l’intero complesso sterile, composto da altre 6 camere.

Alla fine del 1995, l’allora Direttore Generale dell’A.O.R.N. “A. Cardarelli” di Napoli, Dottor Salvatore Moriello, propose alla C.A.L.T. di attivare un Servizio di accompagnamento gratuito per i pazienti con difficoltà a seguire i cicli di chemioterapia, per problemi fisici o di anzianità o semplicemente, perché sprovvisti di un mezzo di trasporto idoneo a permettergli l'autonomia necessaria .

Così, di lì a poco nasce il Servizio di accompagnamento, operativo in modo solido ed efficace già nell’anno 1996, esteso nell’anno successivo anche alla Fondazione “Pascale”.

Nel periodo a cavallo tra il 1998 e il 1999, viene inserito anche il trasporto per radioterapia sia all’ospedale “Pascale” che al II Policlinico.

Nel 2000, l’intervento viene esteso a tutti gli altri ospedali e ai Centri convenzionati con le ASL territoriali.

Negli anni 2001/2002, la C.A.L.T. impegna il proprio servizio di accompagnamento anche per ciò che riguarda la diagnostica, le visite specialistiche e gli esami clinici

Dal 2000 è attivo il Servizio di Assistenza Sociale e di Tutorato per il paziente neoplastico oltre ad un Servizio di Informazione Oncologica specifico per ogni fascia d’età, realizzato nelle strutture scolastiche, con la collaborazione di medici specialisti della materia.
Dal 2006 la C.A.L.T. è presente, con i suoi servizi, anche sul territorio dell’Asl Ce/2.

Dal 2006 la C.A.L.T. è presente, con una sede istituzionale, anche all’interno dell’Asl Ce/2 ad Aversa.


..PILLOLE DEL PASSATO
PILLOLE_1

Nella foto scattata in occasione dell'inaugurazione della camera sterile donata dal Calt all'ospedale "A. Cardarelli", insieme agli oncologi Nicola Panza e Giovanni Pacilio, due scienziati di fama mondiale: il prof. Giulio Tarro e il prof. Antonio Giordano.
 

PILLOLE_2
Insieme al Presidente Giovanni Panico il giovane (attualmente 54enne) prof. Antonio Giordano, Direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di Philadelfia. Senza ombra di dubbio uno dei più grandi oncologi del mondo.
PILLOLE_3
Convegno organizzato dal Calt. Nella foto: dalla sinistra il prof. Distasi, il prof. Pacilio e il dott. Marrazzo, all'epoca rispettivamente dg dell'Asl Na3, primario del reparto di oncologia dell'ospedale Cardarelli e dg dello stesso nosocomio
PILLOLE_4
Il dott. Nicola Panza, oncologo.
PILLOLE_5
Il compianto dott. Camillo Battista, oncologo che effettuò presso il reparto di oncologia dell'ospedale "A. Cardarelli" il primo trapianto di midollo osseo nel Meridione d'Italia
PILLOLE_6
Il presidente Panico con l'attuale responsabile organizzativo del Calt Salvatore Savio e il dott. Nicola Panza alla consegna di una vettura donata dalla Schering-Plough all'associazione per il servizio di accompagnamento ai pazienti oncologici
PILLOLE_7

Il pulmino donato anch'esso dalla Schering-Plough per il servizio di accompagnamento​​​​​​​